• Home
  • /
  • BLOG
  • /
  • In vacanza in camper “quasi gratis”

In vacanza in camper “quasi gratis”

Vuoi viaggiare ma non puoi permetterti le spese di vitto e alloggio?

Se sei qui, sul mio Blog, probabilmente sei un camperista o magari in camper ci vivi come me. Quindi l’alloggio già l’hai e forse ti stai chiedendo se questo articolo possa interessarti.

Ti rispondo subito: si! Potrebbe interessare anche un camperista viaggiatore od un fulltimer. Perché potresti viaggiare a tappe e nei periodi di stanzialità usufruire di uno scambio alla pari: lavori in cambio di stanza e vitto. Risparmiando!

Esistono delle organizzazioni che propongono sui loro siti internet, annunci di aziende o semplici privati che, in cambio del tuo lavoro, mettono a disposizione una stanza, spesso con cucina e servizi igienici indipendenti, una spesa giornaliera e consumi energetici inclusi.

Il vantaggio è quello di potersi programmare il viaggio e le conseguenti tappe in base al lavoro che si trova lungo il tragitto, così da fermarsi per lavorare ma anche per visitare il luogo ed i dintorni nel tempo libero.



Il sito per eccellenza per candidarsi per i più svariati impieghi è WORKAWAY dove, pagando una quota d’iscrizione annuale, diventi un WORKAWAYER e puoi avere accesso alle inserzioni dell’ HOST, ovvero il proponente del lavoro.

I lavori offerti da WORKAWAY sono svariati: dalle semplici pulizie a lezioni private di lingua, giardinaggio, piccole prestazioni edili, cucina od ancora come dog-sitting.
Il tutto senza il vincolo dell’ esperienza pregressa o di particolari titoli di studio: buona volontà, serietà e capacità manuali. L’unica necessità è quella di parlare l’inglese o meglio la lingua del paese ospitante.

Solitamente l’ impegno richiesto è di cinque giorni alla settimana, ne rimangono pertanto due liberi per poter mettersi i panni da turista.




WWOOF, che significa World Wide Opportunities Organic Farm, offre gli stessi plus di WORKAWAY ma nel settore delle aziende agricole biologiche.
Anche in questo caso è prevista una quota di iscrizione sia per il proponente chiamato HOST che per il volontario, chiamato WWOOFER.

Nelle fattorie e aziende agricole, il lavoro da svolgere va dalla raccolta di frutta e verdure, alla produzione di vini, formaggi, marmellate e tutto ciò che è la vita nel mondo dell’agricoltura. Vitto e alloggio sarà la tua paga.

Puoi consultare l’elenco delle nazioni iscritte al WWOOF nel sito globale, in quello italiano ed in quello mondiale.

Detto questo, sei pronto a partire?


Se conosci altre realtà nel mondo del lavoro in cambio di vitto e alloggio, scrivimi nei commenti la tua esperienza così da poter condividere con altri nuove opportunità.






Facebooktwitteryoutubeinstagram

Nel 2016 sono stato folgorato da una profezia, abbandonare i muri di mattone per vivere in un camper mansardato di 6.5 metri. Nel 2017 è nato CIVICO ZERO, un contenitore in cui condivido il mio stile di vita lontano dagli stereotipi del pensiero comune della massa. Segui "CIVICO ZERO - La mia vita in camper" su BLOG - FACEBOOK - TWITTER - YOUTUBE - INSTAGRAM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: