Itinerante o stanziale?

Cosa significano i termini ITINERANTE e STANZIALE abbinati alla vita in camper?
Cerco di fare chiarezza.

Itinerante è chi per motivi diversi viaggia per periodi più o meno lunghi senza sostare stabilmente nella stessa città.
Ad esempio, conosco una coppia di cari amici pensionati che si godono il vitalizio spostandosi in cerca di climi miti con la loro casa motorizzata, ma anche due giovani sposini che col camper girano l’Italia lavorando nel settore della ristorazione e seguendo la stagionalità per poi riposarsi nei periodi turisticamente meno concitati.

Lo stanziale invece dimora prevalentemente nella stessa città, magari perché legato dagli affetti, o perché non può permettersi di essere sempre in viaggio oppure anche in questo caso per lavoro.
Quest’ultimo esempio è probabilmente il motivo più diffuso: in molti vivono in camper ma continuano a lavorare esattamente come se fossero in un appartamento di mattoni; del resto non vedo contraddizioni in questa scelta.

Dovrei aggiungere un altro nomignolo, lo SEMISTANZIALE. L’esempio lampante sono io: ho lavorato a Roma i primi due anni di vita in camper, nel mio negozio.
Nel 2018 mi sono spostato in Romagna verso la costa per lavorare nella ristorazione e ultimamente sono operativo in Emilia presso un’officina di riparazioni camper. Sono semistanziale perché passo periodi più o meno lunghi fermo dinanzi al posto di lavoro e come me ce ne sono molti altri.

Come vedi il camper, oltre ad essere la tua piccola casa, è un modo per risparmiare notevolmente nel settore professionale ma anche nello svago. Ma non è solo risparmio: c’è il lato comodità che forse gioca un ruolo ancor più importante. Poter parcheggiare nei pressi del posto di lavoro, ad esempio, significa non passare ore in mezzo al traffico, quindi consumare meno carburante, inquinare pochissimo e tornare a casa con uno stress di meno da scaricare.

Vivere in camper può essere una scelta emotiva ma per molti dettata anche da validi motivi logistici.

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Nel 2016 sono stato folgorato da una profezia, abbandonare i muri di mattone per vivere in un camper mansardato di 6.5 metri. Nel 2017 è nato CIVICO ZERO, un contenitore in cui condivido il mio stile di vita lontano dagli stereotipi del pensiero comune della massa. Segui "CIVICO ZERO - La mia vita in camper" su BLOG - FACEBOOK - TWITTER - YOUTUBE - INSTAGRAM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: