• Home
  • /
  • FAI DA TE
  • /
  • Sostituzione ammortizzatori su Ford Transit MK4

Sostituzione ammortizzatori su Ford Transit MK4

L’ammortizzatore rappresenta l’elemento smorzante del molleggio della sospensione.
Il suo compito è quello di attenuare, in fase di compressione ed estensione, l’oscillazione della molla evitando il pericoloso rimbalzo della sospensione che porterebbe alla perdita di aderenza dello pneumatico.

I miei ammortizzatori erano ancora quelli montati originariamente nel 1992 con 200 mila chilometri di usura sulle spalle e, nonostante la ciclistica del Transit sia molto robusta, erano ormai a fine vita.

In questo articolo ti descrivo la procedura per sostituirli.



LA SCELTA DEI COMPONENTI

Per il mio Ford Transit MK4 ho scelto ammortizzatori a doppio tubo della TRW, gli anteriori a gas ed i posteriori ad olio.
Vista l’età dei componenti della sospensione, ho comprato anche il supporto degli ammortizzatori anteriori (Febi Bilstein) e le biellette della barra stabilizzatrice (Mapco).

Mi sono fornito da Autodoc con cui ho sempre avuto feedback positivi dagli acquisti online fatti in questi anni.
Quanto ho speso?
Coppia ammortizzatori anteriori, coppia supporti duomi, coppia biellette, coppia ammortizzatori posteriori, il tutto per € 226 spedizione inclusa.




LAVORAZIONE AVANTRENO

Il primo passo è quello di alzare l’avantreno e mettere il sicurezza il camper.

ATTENZIONE: all’avantreno gravano oltre 2 tonnellate, è importante lavorare con una struttura di sostegno solida.

Per sollevare l’avantreno, ho utilizzato un crick idraulico a bottiglia che sopporta fino 5 tonnellate ed ho appoggiato la culla del motore su dei robusti mattoni distribuendo il peso uniformemente.
Per posare i mozzi, che senza l’ammortizzatore non si sostenevano, ho utilizzato 2 mattoncini messi sotto al disco freno.



Il passo successivo è quello di rimuovere l’ammortizzatore dal mozzo, fissato con 4 bulloni da 18.



Si passa poi in cabina di guida dove si tolgono i 3 dadi da 15 che fissano il supporto dell’ammortizzatore al telaio.




Fatto questo, l’ammortizzatore può essere sfilato e lo smontaggio è completato.



NOTA – Questa serie del Ford Transit ha la molla separata dall’ammortizzatore rispetto alla classica soluzione del montante assemblato in tutt’uno. L’intervento di sostituzione dei singoli elementi così è molto più semplice: non sono necessari gli estrattori per dividere il montante dal mollone.

Volendo, si potrebbe addirittura sostituire l’ammortizzatore senza smontare la ruota.

Come anticipato, ho previsto la sostituzione delle biellette della barra stabilizzatrice, operazione semplicissima: si toglie il dado da 13 e si sfila il fermo che tiene in posizione il puntone superiore.

Prima di montare i nuovi elementi, ho provveduto a pulire la zona del passaruota e stendere due pose di antirombo protettivo: ho utilizzato quello poliuretanico in vendita nel mio negozio MEMBRAPOL (clicca qui) e l’ho steso anche sotto tutto il telaio del camper.



Il rimontaggio dei nuovi ammortizzatori è semplice come lo smontaggio: si fissa prima l’ammortizzatore al supporto del telaio e dopo al mozzo ruota.
Suggerisco di ingrassare tutti gli snodi dell’avantreno e provvedere al controllo dei serraggi della bulloneria.

LAVORAZIONE RETROTRENO

Posteriormente il lavoro è ancora più semplice non essendo necessario alzare il camper o smontare le ruote (il telaio Transit è molto alto da terra).

Gli ammortizzatori sono fissato con 2 bulloni da 17: su quello superiore dovrai usare una chiave spaccata sempre da 17 per il controdado.
Una volta rimossi, si sfilano i vecchi ammortizzatori per far posto ai nuovi.

Non ci sono altre operazioni da fare se non il controllo di rito del serraggio degli elementi della sospensione e la lubrificazione di snodi e rinvii.




IMPRESSIONI SU STRADA

Inutile dire che il comportamento stradale è decisamente migliorato.
In fase di appoggio in curva è sparito il dondolamento della sospensione sotto carico così come quello del retrotreno in fase di estensione (caso classico, lo smorzamento dopo aver attraversato un dissuasore).

La sostituzione degli ammortizzatori su Ford Transit MK4 è veramente alla portata di tutti o comunque un lavoro che può svolgere qualsiasi meccanico con una spesa modesta.
Il risultato è una maggior sicurezza si strada e un confort superiore.



Facebooktwitteryoutubeinstagram

Nel 2016 sono stato folgorato da una profezia, abbandonare i muri di mattone per vivere in un camper mansardato di 6.5 metri. Nel 2017 è nato CIVICO ZERO, un contenitore in cui condivido il mio stile di vita lontano dagli stereotipi del pensiero comune della massa. Segui "CIVICO ZERO - La mia vita in camper" su BLOG - FACEBOOK - TWITTER - YOUTUBE - INSTAGRAM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: