• Home
  • /
  • VIAGGIARE
  • /
  • Picnic in camper a Sala Monferrato, dove godere di buon vino e spettacolari prodotti tipici

Picnic in camper a Sala Monferrato, dove godere di buon vino e spettacolari prodotti tipici

Sala Monferrato, area comunale GRATUITA e completamente attrezzata per camper, panorami coloratissimi, vino e prodotti tipici del luogo.
Segui l’articolo per immergerti nella libidine del buon mangiare e bere

Siamo in Piemonte, nel Monferrato.
Avete presente infinite distese di vigneti?
Ecco, ora amplificate i vostri sensi in 3D e pensate di sentire anche tutti i profumi di questi prelibati posti.

E’ appena entrato l’autunno e l’afosa l’estate è ormai alle spalle.

Qui si raccoglie l’ultima vendemmia che si spera non sia negativamente condizionata da un 2022 avaro di piogge: qualche agricoltore ci dice che sarà un’annata buona che privilegerà la qualità e non la quantità.
Vedremo e speriamo.

Dopo questa premessa, torniamo al tema del nostro articolo.

Siamo in apertissima campagna nel minuscolo borgo di Sala Monferrato che merita sicuramente la visita.
Per tutte le informazioni sul luogo, sulla sosta e sulle amenità, vi rimando al precedente articolo del BLOG (CLICCA QUI).

Decidiamo di comprare una buona farina integrale e di produrre un pane casalingo senza lievito e cotto nella nostra padella con coperchio ermetico. Una specie di fornetto, anzi, un fornetto ad induzione però.

Chi ci segue sa che nel camper in cui viviamo, abbiamo eliminato il gas e tutte le utenze (riscaldamento escluso) sono alimentate a corrente (QUI TUTTO SUL NOSTRO CAMPER GAS FREE).

Nulla di più facile.
Il pane senza lievito si prepara in pochi minuti: farina e acqua per l’impasto (dosa le quantità fintanto da avere un composto umido ma non troppo appiccicaticcio) e sale q.b.

Una volta ottenuto il panetto, Monica lo divide in piccole porzioni (puoi aromatizzarle a piacere con qualsiasi erbetta) che lascia riposare qualche minuto.
Infine finiscono nel fornetto la cui base va lievemente unta, preriscaldato a 120°: per la cottura bastano 6/7 minuti per lato.

Il pane si conserva per un giorno dentro una busta di carta per alimenti. Ovviamente il top è consumarlo caldo o almeno tiepido.




Noi abbiamo abbinato al nostro pane senza lievito uno squisito salame cotto e dei deliziosi cacciatorini al peperoncino.
Fonte del nostro acquisto è stata la bottega LUCA SASSONE sita nel piccolo borgo e che trovate sulla strada a destra appena giunti in paese (dall’area camper si arriva tranquillamente a piedi o in bici).

È la classica bottega di una volta (e se cercate anche un bar, qui lo avete trovato) dove i titolari sono sempre pronti a deliziarvi di ogni informazione sugli squisitissimi prodotti locali e di loro produzione (abbiamo comprato anche un’ottima salsiccia appena confezionata che abbiamo cucinato nel fornetto con patate e cipolle del Salese).



I prezzi sono onesti ma vale come sempre per prima l’accoglienza che è al di sopra dei freddi numeri fiscali. Si parla di prodotti casarecci molto lontani dal preconfezionato industriale.

Trovate la posizione nonché tutte le info della bella bottega LUCA SASSONE su GOOGLE (CLICCA QUI)


Non poteva mancare un buon vino da abbinare al nostro pranzo.
E proprio sopra l’area camper comunale ci viene in aiuto la cantina BOTTO MARCO, un’azienda famigliare di viticoltori che opera dal 1898.



Appena entrati, siamo accolti da Marco e da un’infinità di botti fra cui scegliere l’ingrediente per la nostra tanichetta da 5 litri.

Scegliere non è semplice avendo tanta disponibilità ed alla fine andiamo sul classico e la riempiamo con una Barbera vendemmia 2021 (13.5°).

Inutile dire che il nostro pranzo è stato fantastico: cucinare il pane abbinato a degli insaccati non industriali accompagnato da un vino appena spillato, è certamente un valore aggiunto per qualsiasi palato.

CHI HA DETTO CHE LA CAMPAGNA NON SIA COMPATIBILE CON IL DIVERTIMENTO?
La cantina BOTTO organizza anche degli splendidi eventi fra i vigneti: musica live, aperitivi e degustazioni.

Seguite la loro pagina per inserirvi fra gli ospiti di una serata a tema VINI e SAPORI di Sala Monferrato (CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA PAGINA FACEBOOK DELLA CANTINA BOTTO MARCO).



Ci teniamo a sottolineare che nessuno ci ha pagato o regalato prodotti in cambio della nostra recensione ma abbiamo semplicemente riportato la nostra esperienza, esattamente come facciamo per qualsiasi professionista che incontriamo nei nostri viaggi.

Questo è l’ultimo giorno che Sala Monferrato ci ospita: ci rimangono bellissimi ricordi di un posto incantevole che merita la visita e di un’accoglienza verso il turismo itinerante che deve essere un riferimento verso quei comuni che vivono ancora di speranze e di miti.

Quelle amministrazioni che non si sono accorte di un nuovo modo di vivere le vacanze, un sistema in continua crescita che contribuisce in maniera massiccia all’economia delle piccole aziende locali, importantissime per la sopravvivenza di bellissimi borghetti come quello di Sala Monferrato.

A costoro, ricordiamo che a Pasqua 2022 in Italia circolavano 1.300.000 camper e che forse sarebbe il caso di adeguare la loro cognizione di accoglienza verso le nuove frontiere turistiche.







Nel 2016 sono stato folgorato da una profezia, abbandonare i muri di mattone per vivere in un camper mansardato di 6.5 metri. Nel 2017 è nato CIVICO ZERO, il più grande diario di bordo di vita in camper. Segui "CIVICO ZERO - La mia vita in camper" su BLOG - FACEBOOK - TWITTER - YOUTUBE - INSTAGRAM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: