• Home
  • /
  • BLOG
  • /
  • Quanto costa vivere in camper?

Quanto costa vivere in camper?

Un resoconto dettagliato di quanto abbiamo speso vivendo in camper nel 2021

Il blog di CIVICO ZERO è un diario aperto in cui raccontiamo pregi, difetti e aneddoti di vita in camper.
Un argomento che non è stato ancora trattato, riguarda i costi che sosteniamo vivendo in camper ed oggi mi sono deciso a parlarne in questo articolo.

Una premessa è d’obbligo.

Quanto segue deve essere considerata una curiosità ma nulla più perché, per poter avere un valido riferimento di paragone, ci sono troppe variabili che incidono sulle spese di tutti i giorni e che si chiamano abitudini personali, alimentari e di necessità.

Non in ultimo, ed importantissimi fattori, incidono anche il tipo di motrice del camper la tipologia di cellula abitativa e le capacità personali nella risoluzione dei piccoli o grandi inconvenienti che possono capitare in un mezzo che racchiude meccanica, elettronica e abitazione.

Ecco quindi il dettaglio approfondito ad oggi delle nostre spese ANNUE del 2021.

SPESE FISSE MOTRICE
Questi sono i costi che abbiamo sostenuto quest’anno con circa 10 mila km percorsi (indicativamente è il nostro chilometraggio medio annuo).
La manutenzione periodica comprende il classico tagliando che prevede 6,5 litri di olio, 1 lattina di additivo Bardahl B2 ed i filtri lubrificante, aria e gasolio.

Non ho calcolato la manodopera avendo eseguito il lavoro in fai da te.

Tassa di possesso – € 30
Assicurazione RCA – € 210
Manutenzione periodica – € 100
Revisione MCTC – € 70 (ma vale per 2 anni, quindi nel 2022 non avrò questa spesa)

Totale spese fisse annuali € 410

SPESE CARBURANTE
Anche quest’ anno, i delinquenti che ci governano hanno applicato tassi da usurai elevatissimi sui carburanti nonostante il prezzo al barile del greggio in discesa.
Anche qui farò una media per il salasso del gasolio calcolando € 1.50/litro (a Gennaio costava 1.29 e la maggior parte dei chilometri percorsi li abbiamo macinati nella prima parte dell’anno).

Quindi, 10 mila km a 10 km/l (consumo medio effettivo) sono € 1500.

SPESE RISCALDAMENTO
Chi ci segue è al corrente dell’evoluzione del nostro Rimor Brig 648.
Abbiamo eliminato il gas ed alimentiamo le utenze a corrente. Per cui piano ad induzione per la cottura, boiler elettrico per l’acqua calda e riscaldamento a gasolio per climatizzare la cellula in inverno.

Per i new entry del mondo social di Civico Zero, suggerisco la lettura di quest’articolo >>> TUTTO SUL MIO CAMPER GAS FREE <<< per conoscere i dettagli del nostro camper GASFREE.

Per riscaldarci nel 2021 abbiamo speso € 105, usando 70 litri di gasolio e calcolando i soliti € 1.50 al litro (ma ne abbiamo ancora una decina di litri inutilizzati).

SPESE ALIMENTARI
Qui il gioco si fa duro. Perché non è mia abitudine tenere gli scontrini della spesa quotidiana ma soprattutto perché è sempre difficile giustificare questi costi.
Cercherò quindi di fare una media con un calcolo in “eccesso”.

Per giustificare i costi ecco il “menù” dei nostri pasti “tipo”.

COLAZIONE
E’ composta abitualmente da una tazza di fiocchi di Avena e altri cereali integrali con un cucchiaio di uva sultanina ed un cucchiaino di orzo in polvere annaffiati da bevanda di Soia.

Lo spuntino della mattina è un frutto o due a seconda della grandezza.

PRANZO
Prevede a giorni alternati pasta oppure riso oppure friselle tutti integrali o Shirataki.
Il condimento è un sugo freddo di ortaggi e verdure fresche oppure legumi in scatola: quindi parlo di pomodori, zucchine, olive, ceci, fagioli, piselli, lenticchie, cipolle, ecc…
o
Lo spuntino pomeridiano è lo stesso della mattina.

L’aperitivo è composto da due semplicissime uova alla coque o del popcorn casalingo o del cioccolato fondente.

CENA
Solitamente è un piatto freddo composto da verdure a foglia con mozzarella e pomodoro, oppure con pesce azzurro in scatola oppure della carne di pollo o ancora altre verdure.

Ovviamente ho calcolato anche olio, sale, caffè, dolcificante dietetico, spezie e qualche sfizio (cioccolata fondente, infusi, frutta essiccata, ecc…).

Ci sono inoltre vino e birra (che si cerca di limitare) e qualche rara confezione di acqua (ogni 4/6 mesi) che compriamo per fare rotazione alle bottiglie che normalmente riempiamo alle fontanelle e che usiamo per bere e cucinare.

Le spese alimentari del 2021 sono di circa € 1700 e mi sono tenuto alto perché non sempre si riesce a comprare a prezzo decente*.

* Quando possibile prestiamo molta attenzione agli acquisti privilegiando la qualità ma sempre con un occhio di riguardo sul prezzo.
Nel 2021 però la media si è alzata vorticosamente durante il periodo estivo quando, sostando in montagna, il costo per l’acquisto del cibo è stato superiore rispetto a supermercati ed orti a km zero delle città.

Anche se finora ho parlato al singolare, sapete perfettamente che siamo in due. Per cui questi € 1700 vanno raddoppiati o quasi, avendo Monica un’alimentazione simile alla mia che varia di pochissimo la spesa.


VIZI e SFIZI
Ciò che non cuciniamo in camper ce lo godiamo sporadicamente in qualche locale tipico.
Ci piacciono i piccoli borghi, meno le grandi città, e negli ameni paesini troviamo sempre la tentazione di qualche trattoria o osteria o ristorantino caratteristico che propongono la cucina popolare del luogo.

Non ci piace andare a “mangiare fuori” solo perché è il fine settimana o c’è una ricorrenza, ma preferiamo farci trasportare dalle sensazioni e dai profumi che in quel momento stiamo vivendo: camminiamo, vediamo un locale che ci ispira e decidiamo di pranzarci senza averlo programmato.

Quest’anno, a “causa” del lungo periodo in alta montagna dove non avevamo “tentazioni”, abbiamo pranzato solamente tre volte: a Scheggino (PG), a San Marino ed a Brisighella (RA).

I nostri vizi e sfizi sono costati in tutto € 145 ma il prossimo anno “qualcosa mi dice” che questo importo lieviterà.


SPESE GENERICHE
IGIENE PERSONALE
Dentifrici, saponi, profumi ecc… € 100

IGIENE CELLULA
Sgrassatore (uso aceto+sapone piatti), igienizzazione serbatoi, lavaggio esterno camper (lavaggio self service) € 155

Il totale delle spese generiche del 2021 è di circa € 255

SPESE LINEA INTERNET E TELEFONO
Per la connessione internet ed il traffico telefonico, attualmente abbiamo 4 numeri VeryMobile: uno dedicato al traffico dati per il modem, uno per il mio telefono aziendale e gli altri due sono i nostri numeri personali.
In totale disponiamo così di 460 gb di traffico dati con cui copriamo i programmi tv che usano la connessione.

La spesa annuale per le 4 linee telefoniche è di 356 euro.

SPESE LAVANDERIA
Coma lavi i panni in camper?
A questa gettonatissima domanda, rispondiamo con il solito coro: “Tramite le lavanderie self service a gettoni”.

Abbiamo fatto una media della spesa annua, considerando un lavaggio (e relativa asciugatura) a settimana ed i diversi periodi: in estate i chilogrammi lavati sono inferiori all’inverno quando i panni sono meno voluminosi e manca il piumone matrimoniale del letto.

La spesa media del 2021 per il lavaggio della biancheria e dei tessuti di letto e divani è di euro 672.

SPESE DI MANUTENZIONE/LAVORI STRAORDINARIA
Nel 2021 ho eseguito personalmente (quindi senza costi di manodopera) moltissimi affinamenti per rendere affidabile e vivibile al meglio il nostro camper.

L’ elenco prevede la sostituzione dei quattro ammortizzatori, dei silent block delle sospensioni, degli olii di cambio e differenziale posteriore e del liquido freni, la pulizia dei collettori di aspirazione, il trattamento anticorrosivo del sottoscocca e degli scatolati del mezzo.

E ancora le nuove imbottiture delle dinette (acquistate online), il pavimento in vinile per aumentare la coibentazione della cellula per un totale di € 800.

A questo si aggiunge il costo della riverniciatura della cabina di guida (qui c’è la manodopera del carrozziere) con sostituzione di paraurti, fari, fanalini indicatori di direzione, specchi retrovisori e parafanghi per € 1800.

Il totale della manutenzione straordinaria del 2021 è di € 2600.

Abbiamo deciso di affrontare queste spese, da ritenersi “normali” per un mezzo di 29 anni, perché il 648 risponde perfettamente alle nostre necessità abitative e funzionali e sarà la nostra dimora ancora per moltissimi anni.

NOTA IN MERITO ALLE SPESE STRAORDINARIE
La manutenzione di un camper/abitazione, deve essere sempre curata e maniacale per evitare di ritrovarsi con un rottame dopo pochi anni.

Ma soprattutto il camper di chi come noi ci vive 365 giorni l’anno, necessita di assoluta affidabilità ed efficienza perché se venissero a mancare questi requisiti si rimarrebbe senza un tetto sotto cui dormire.


CONCLUSIONI
Spese di manutenzione straordinaria a parte, che non faremo più negli anni a venire, ciò che spendiamo vivendo in camper è quanto riportato sopra.

Questo articolo non è scritto per fare paragoni improponibili con un’ abitazione e nemmeno un inno al risparmio.

Perché la vita in camper non la si può intraprendere felicemente solo per economizzare rispetto al mattone.
E’ una scelta anticonformista del concetto abitativo che aiuta a rivalutare le proprie esigenze, a dissociarci dall’ alienazione della progressiva standardizzazione dei nostri caratteri, a rafforzare il legame con la natura.






Facebooktwitteryoutubeinstagram

Nel 2016 sono stato folgorato da una profezia, abbandonare i muri di mattone per vivere in un camper mansardato di 6.5 metri. Nel 2017 è nato CIVICO ZERO, il più grande diario di bordo di vita in camper. Segui "CIVICO ZERO - La mia vita in camper" su BLOG - FACEBOOK - TWITTER - YOUTUBE - INSTAGRAM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: