• Home
  • /
  • VIAGGIARE
  • /
  • Viaggi indimenticabili: Sala Monferrato (AL) fra le langhe e le panchine giganti

Viaggi indimenticabili: Sala Monferrato (AL) fra le langhe e le panchine giganti

Un viaggio fra panorami coloratissimi ed invitanti.
Sai cosa sono le Panchine Giganti? E dove si trovano?
Ti portiamo con noi in camper alla scoperta dei segreti di questa particolarissima attrazione turistica

E’ l’anno del Piemonte, un periodo inaspettato e pieno di sorprese.
E pensare che il Piemonte è la patria di mio padre, un posto che per molto tempo, essendo nato in Liguria (vedi confini), ho frequentato a lungo nell’infanzia e mai più avrei creduto un giorno di viverlo in camper.

Dopo un bellissimo mese e mezzo nel sud occidentale della regione, nel cuneense, approdiamo nelle Langhe.
Le Langhe sono delle stupende e panoramiche zone collinari che si estendendo fra Cuneo ed Asti e site sotto i 600 metri di altitudine, pregiate per i vini e l’abbondanza di tartufi.
Se vuoi sapere qualcosa in più su questi luoghi ameni, puoi visitare la completissima pagina di Wikipedia (clicca QUI).

Siamo nel Monferrato e precisamente nel BASSO MONFERRATO ASTIGIANO (clicca qui per approfondirne la geografia).
Abbiamo scelto il bellissimo e minuscolo borgo di SALA MONFERRATO, un piccolo comune con 330 abitanti in provincia di Alessandria, che ci mette a disposizione un’area attrezzata comunale gratuita completissima: C/S, colonnine elettricità, tavoli e panche in pietra e barbecue (CLICCA QUI per raggiungere con GOOGLE MAPS l’area).

Ovviamente il pezzo forte del posto è il panorama: dimenticate per un attimo l’esistenza della civiltà moderna: qui vi immergerete in un paese in cui il tempo si è fermato fra vigneti, case arroccate, cascine e produttori vinicoli.
Sono tre le bellissime chiese da vedere: San Giacomo, San Grato e San Francesco.



Proprio sotto la chiesa San Francesco si trova uno dei tanti Infernotti (INFERNOT in dialetto Piemontese).

E’ una camera sotterranea scavata a mano nella Pietra da Cantoni (un’arenaria tipica del Monferrato Casalese) originata dai sedimenti marini di milioni di anni fa quando il territorio era completamente ricoperto dal mare.

Negli INFERNOT la luce è assente e l’aerazione è naturale: queste caratteristiche consentono di mantenere nell’ambiente una temperatura ed una umidità costanti nel corso del tempo e permettono la perfetta conservazione del vino imbottigliato ed altri alimenti.

INFERNOTTO (Infernot in dialetto Piemontese)

L’altra caratteristica turistica della zona delle Langhe sono le PANCHINE GIGANTI, dette anche BIG BENCH.

COSA SONO LE PANCHINE GIGANTI

Nel 2010 è stata costruita la primissima PANCHINA GIGANTE, rossa, e precisamente a Clavesana in provincia di Cuneo.
Un’opera ideata e firmata da Chris Bangle, un designer automobilistico e non solo (ricordate il bellissimo Fiat Coupè, l’Alfa Romeo 145 o ancora le BMW post 1992? Lui è il padre disegnatore di queste importanti auto).

Le panchine giganti sono di grandi dimensioni, con un accesso facilitato e soprattutto coloratissime. Sorgono in punti panoramici e non sono solamente una banale attrazione turistica.



Lo scopo della realizzazione di questa caratteristica opera, è quello di donare all’osservatore una prospettiva diversa e di farlo tornare bambino proprio in virtù delle dimensioni sproporzionate rispetto a ciò che si aspetterebbe un adulto.
Il tutto, come detto, condito da un panorama mozzafiato.



“Le Panchine Giganti sono spesso conosciute per immagini, ma una volta che si siede su una di esse e si prova la sensazione di godersi la vista come se “si fosse di nuovo bambini”, si vive un’esperienza intensa, da condividere con gli altri.” 
Chris Bangle

A Sala Monferrato potrete godere della quarantottesima panchina gigante e vi assicuriamo che sarà una straordinaria scoperta.



IL BIG BENCH COMMUNITY PROJECT
La Panchina Gigante è diventata in poco tempo un’attrazione turistica per scoprire ed incentivare la scoperta dei territori in cui sorgono.

Il BIG BENCH COMMUNITY PROJECT nasce per aiutare e tutelare chi volesse costruire una nuova Panchina Gigante ufficiale.
E per costruirne una, bisogna rispettare una serie di vincoli e di indicazioni: dimensioni prescritte e zona che deve essere panoramica e facilmente raggiungibile per suscitarne l’interesse turistico e portare alla scoperta della zona ospitante.

Inoltre devono essere costruite senza fondi pubblici e seguire delle precise indicazioni di forma e colore.
Lo stesso Chris Bangle fornisce gratuitamente i propri disegni e la propria consulenza per la realizzazione del progetto di una nuova Big Bench.

Il sito ufficiale del Big Bench Community Project www.bigbenchcommunityproject.org è a disposizione per tutte le informazioni riguardanti questo curioso progetto.

Il Monferrato?
Questo è l’ultimo giorno che Sala Monferrato ci ospita: ci rimangono bellissimi ricordi di un posto incantevole che merita la visita e di un’accoglienza verso il turismo itinerante che deve essere un riferimento verso quei comuni che vivono ancora di speranze e di miti.

Amministrazioni che non si sono accorte di un nuovo modo di vivere le vacanze, un sistema in continua crescita che contribuisce in maniera massiccia all’economia delle piccole aziende locali, importantissime per la sopravvivenza di bellissimi borghetti come quello di Sala Monferrato.

A costoro, ricordiamo che a Pasqua 2022 in Italia circolavano 1.300.000 camper e che forse sarebbe il caso di adeguare la loro cognizione di accoglienza verso le nuove frontiere turistiche.

Un suggerimento ai sindaci.
Grazie per l’area comunale e per la vostra accoglienza. Ma…
Inserite nei parcheggi una mappa delle zone da visitare compresi i punti vendita alimentari e non al fine di facilitare il contributo da parte dei viaggiatori itineranti: le locande, le osterie, i ristoranti, le cantine, i musei, le botteghe.

Amplificate la visibilità e soprattutto IN TUTTE LE LINGUE perché in una settimana siamo stati gli unici italiani fra i tanti camperisti visitatori.

E poi, perché no, un raccoglitore per le offerte al Comune per i servizi offerti.

Il Piemonte, le Langhe Sala Monferrato devono mancare nel vostro prossimo TOUR in camper.

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Nel 2016 sono stato folgorato da una profezia, abbandonare i muri di mattone per vivere in un camper mansardato di 6.5 metri. Nel 2017 è nato CIVICO ZERO, un contenitore in cui condivido il mio stile di vita lontano dagli stereotipi del pensiero comune della massa. Segui "CIVICO ZERO - La mia vita in camper" su BLOG - FACEBOOK - TWITTER - YOUTUBE - INSTAGRAM

One Comment

Rispondi all'articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: