• Home
  • /
  • VIAGGI
  • /
  • Viaggi indimenticabili – Sperlonga

Viaggi indimenticabili – Sperlonga

Il nostro camper, nel tour a cavallo fra Natale e Capodanno, ci ha portati a visitare la bellissima Sperlonga, il piccolo comune del Lazio meridionale

Dopo aver vissuto e lasciato il ponente Ligure (LEGGI QUI IL NOSTRO VIAGGIO) e le splendide cittadine di Celle, Albissola e Savona, abbiamo puntato il muso del nostro 648 a Sud.

Passati da Piombino e da Ostia Lido, la tappa successiva è stata Sperlonga.

A Sperlonga sostiamo nel parcheggio Belvedere con vista sulla baia del paese.

PARCHEGGIO COMUNALE BELVEDERE
COORDINATE GPS 41.25974810830333, 13.438750902605838


La sosta in questo periodo è gratuita, usciamo un pò dagli stalli ma essendo in bassa stagione non diamo fastidio a nessuna auto.

E’ il posteggio più comodo per visitare il centro ed è collegato da una strada in discesa che in pochi minuti porta alla piazza della Parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo con un terrazzone panoramico con veduta sulla costa.

Dal terrazzone si scende ancora attraverso i vicoli dove comincia il nostro spettacolo preferito.
Amiamo moltissimo i borghi storici e quello di Sperlonga sembra uscire da una fiaba.


L’antico paese di pescatori si rivela attraverso le piccole case bianche arroccate ed a picco sulla spiaggia, i piccoli e stretti vicoli in discesa ed in salita, le minuscole porte e finestre, i vasi colmi di fiori nonostante l’inverno, i tunnel che collegano gli edifici disposti a mini rioni.



Dicembre si è svelato un’eccellente scelta per visitare Sperlonga.
Il poco turismo presente in questo periodo ci ha regalato un villaggio pacato e silenzioso ed i 19 gradi delle temperature diurne, con un sole invernale impensabile, hanno allietato le nostre passeggiate.

A Sperlonga abbiamo fatto il pieno di bellezza e di pace.



Ogni angolo, ogni vista a 360 gradi, ogni scorcio, sono stati un inno all’incanto ed al fascino di una cittadina fra le più belle delle coste italiane.


Curiosamente, il momento del tramonto sul mare è stata l’attrattiva che tutti i turisti presenti hanno aspettato in ogni angolo di Sperlonga, come se fosse un evento annunciato.
D’improvviso le stradine del borgo si sono svuotate e si sono accese tutte le fotocamere per riprendere uno spettacolo mozzafiato.


Spelonga ci ha ospitati tre giorni e come da nostra abitudine abbiamo indossato gli abiti dello straniero, immedesimandoci nella vita di tutti i giorni della piccola cittadina, scrutando ogni scorcio delle abitazioni, ascoltando il suono del mare ad occhi chiusi, apprezzando le rughe sui muri e assaporando i più piccoli dettagli come se fossimo vissuti lì da sempre.

Cosa vedere a Sperlonga?
Se diversamente da noi siete avvezzi al turismo classico, vi segnaliamo le spiagge di Canzatora, Fontana e Salette.

Bellissime le quattro Torri costruite nel medioevo per difendersi dagli attacchi dei Saraceni, e Villa e Grotta di Tiberio raggiungibili con la strada che collega Sperlonga a Gaeta (circa un chilometro).


Nel 2016 sono stato folgorato da una profezia, abbandonare i muri di mattone per vivere in un camper mansardato di 6.5 metri. Nel 2017 è nato CIVICO ZERO, il più grande diario di bordo di vita in camper. Segui "CIVICO ZERO - La mia vita in camper" su BLOG - FACEBOOK - TWITTER - YOUTUBE - INSTAGRAM